sabato 15 settembre 2012

Tour du Galibier

Vallée de la Guisane
 
Un bel giro, lungo il giusto, faticoso il giusto, che regala paesaggi imperdibili tra laghetti e viste sui ghiacciai della Meije ... a cui aggiungere parecchi tratti di single track assai divertenti!
... variante-sentiero per il Col du Galibier ... un vero spettacolo!!!
Lasciate la auto a Le Lauzet, dove non abbiamo trovato tracce di fontane, prendiamo la sterrata lungo fiume in direzione Col du Lautaret, finchè al bivio appena sotto la lunga galleria, la lasciamo per raggiungere sempre con un tratto sterrato, la statale. Attraversandola, siamo sulla Ancienne Route du Galibier (come dice un piccolo cartello), ancora perfettamente percorribile in mtb ma assai poco battuta.
... l’ancienne Route du Galibier ...
Senza possibilità di errore ritroviamo l’asfalto 550 metri più in alto in corrispondenza della galleria del Galibier (e di un bazar che vende davvero di tutto). Da qui si può arrivare al colle agevolmente via bitume o percorrendo il sentiero che parte dietro al bazar, piegando poi su per il dritto (portage obligatoire) per arrivare al colle da sopra. Variante, questa, vivamente consigliata.
Lo sguardo spazia sui ghiacciai della Meije. Al di qua e di là del colle c’è la strada resa celebre da un secolo di Tour de France, ma a noi interessa l’esigua traccia che lambisce l’asfalto sempre tenendosi alla sua sx. Il fondo un po’ cedevole per le recenti piogge ma comunque sempre ciclabile.
... giù dal Galibier ... prima parte ...
... seconda parte ... qualche passaggio tecnico ...
Raggiunto il fondo del vallone con qualche passaggio tecnico, un lungo traverso ci porta sotto l’asfalto che sale da Valloire (1750 m). Da qui si possono fare un paio di km di bitume (pendenza 10%) o seguire la sterrata (e la ns traccia) che dopo il ponticello, diventa sentiero fino a Plan Lachat (1960 m). Dal bar poco prima del tornante sul torrente, parte la bella e comoda militare per il Camp de Rochilles, bivacchi militari ancora in uso per le esercitazioni degli Alpini francesi, e subito dopo al Col de Rochilles (2496 m) collegamento con la Val Clareè (qui il percorso ricalca il Giro dei Cerces per un lungo tratto)
... Camp des Rochilles, appena sotto il colle omonimo ...
Splendida vista sulla valle e sui laghi. Qui la nostra traccia scende ad aggirare il lago, ma è preferibile spingere la bici per un paio di minuti sul sentiero che parte dritto dal colle (piccola balise con doppia freccia) e poi pedalare sul mezzacosta sopra il lago. Ultimi metri a spinta e siamo al Col des Cerces, 2574 m
Meravigliosa la vista sul versante opposto e bello anche il sentiero che scende sul lago perdendo 150 m di quota. Peccato che duri poco e ci tocca di nuovo salire, un po’ in sella un po’ a spinta, per altri 200 m disl su un lungo traverso fino al Col de la Ponsonniere.
... tutti in fila ...
Da qui prendiamo in sentiero a sx più evidente (da evitare il sentiero marcato con X bianco-rossa che si mantiene in quota ma è assolutamente non ciclabile per via delle frane) è tutta discesa, salvo i primi metri di “munta-cala” una ripida traccia sale tra gli sfasciumi.
Arriviamo così a una piccola isolata "bergerie" con una provvidenziale ottima fontana e scendiamo pochi ripidi metri fino a un colletto sopra il Grand Lac (Cloc d'Ane 2440m): da qui a sinistra (direzione Pont de l'Alpe) su un sentiero un po' sconnesso che progressivamente si imbuca e va a toccare il rio di fondovalle, fino a un bivio quotato 2209 dove troviamo l'indicazione a sinistra per il Col du Chardonnet.
Proseguiamo in discesa, il sentiero si mantiene sconnesso ancora per un po’, dopo di che diventa una traccia più larga e comoda fino a sfociare nella mulattiera che ci riporta a Le Lauzet, quasi 10 ore dopo esser partiti.
Sergix
... discesa dal Col de la Ponsonniere  ...


Per vedere il video della giornata clicca su:


Per scaricare la traccia GPS (in formato GPX) e vedere la mappa del percorso clicca su:
Dati del giro:

Anello Le Lauzet, Col du Galibier, Plan Lachat, Col de Rochilles, Col des Cerces, Col de la Ponsonniere, Le Lauzet

Presenze: Sergix, Michele, Luca, Giorgio, Marco

Quota di partenza: 1690 m (Le Lauzet )

Quota Max: 2705 m (poco sopra il Col du Galibier)

Disl: 2000 m

Ciclabilità salita: 90%

Ciclabilità discesa : 99%

Difficoltà: BC/BC+
                M3-T3-E3

Sviluppo: 44 Km
  • Aggiornamenti - Varianti - Sentieri associati

12 Agosto 2009 - Giro dei Cerces

Nessun commento:

I contenuti del sito sono di proprietà di cicloalpinismo.com e sono protetti dalla normativa vigente sui diritti d'autore. Ogni riproduzione parziale o totale dei testi, delle immagini e dei video è assolutamente vietata, salvo autorizzazione. E’ vietato, inoltre, l’uso dei file per fini commerciali e comunque per fini diversi dall’uso personale. Ogni abuso sarà perseguito ai sensi della normativa vigente.
Gli autori non garantiscono l'esattezza e l'esaustività dei testi (itinerari, tracciati, tracce GPS ecc...) e non si assumono alcuna responsabilità su eventuali incidenti, inconvenienti o qualsivoglia infortunio che possa derivare dall'uso o dall'interpretazione delle informazioni divulgate sul sito. Le percentuali riguardanti la ciclabilità dei percorsi sono puramente indicative e assai soggettive ...