martedì 12 agosto 2008

Anello Sant'Anna - Lacs du Lausfer

Valle Stura di Demonte

Due bellissimi percorsi riuniti in un unico grandioso anello ripercorrendo le vecchie strade militari che troviamo in uno stratosferico stato di conservazione.

Vere e proprie opere d'arte queste militari ...
Partenza a un'ora assurda causa traffico e problemi vari, presso il bivio (quota 1850 m) per Sant'Anna di Vinadio lungo la provinciale del Colle della Lombarda. Non troppo convinti di avere il tempo necessario per completare il giro facciamo il pieno di acqua presso il fontanone che si trova proprio in prossimità della partenza. Senza toccare un metro di asfalto prendiamo subito la rotabile ex-militare (a sx rispetto alla strada per Sant'Anna) che passando per la Malga d'Orgials risale dolcemente il vallone fino a una biforcazione. Le due strade portano entrambe al colle della Lombarda, noi optiamo per la variante di destra (ponticello) decisamente più panoramica caratterizzata da due bei traversoni.
Sulla cresta di confine della Testa Grossa del Caval
Giunti alla Lombarda svoltiamo a destra (GTA), direzione Sant'Anna, ripercorrendo la militare che rimane tutta sulla cresta di confine italo-francese (Testa Grossa del Caval 2329 m) con panoramici saliscendi fino a un colle dove senza possibilità di errore puntiamo il ben visibile Santuario di Sant'Anna. La mulattiera che aveva permesso, fino a quel momento, di godersi una rilassante pedalata, malgrado la presenza di alcune impegnative rampe, diventa una tecnicissima discesa non impossibile ma con alcuni passaggi da fare con bici al fianco.
Giungiamo carichi di adrenalina al bel laghetto del Colle di Sant'Anna (2155 m). Potremmo chiudere il giro scendendo in pochi minuti al Santuario e quindi alla macchina ma i nostri progetti sono ben altri ... ora inizia la gita!!!
Il lungo traverso per il colle del Lausfer
Saliamo seguendo le indicazioni per il Passo di Sant'Anna (2308 m) sull'ennesima militare che con una serie di tornanti, pedalabilissimi, ci fa rapidamente guadagnare quota. Al passo seguiamo le indicazioni per il col du Lausfer; siamo nuovamente sulla cresta di confine Stura-Tinée, sul versante italiano, e ora ci aspetta un lungo traverso esposto (occhio!!!) che comunque rimane quasi interamente pedalabile.
Gli ultimi metri prima dello stretto intaglio del col du Lausfer (2430 m) li facciamo bici al fianco.
Al di là del colle siamo in Francia, la vista sugli omonimi laghi e sull'alta val Tinée è bellissima e in breve su un sentierino tecnico e pietroso scendiamo passando alti sui primi laghi per poi scendere fino alle sponde sud del più alto e grande tra i laghi del Lausfer (2357 m).
Lago sup. del Lausfer
Da qui ci aspetta l'unico tratto in cui spingiamo realmente la bici, solo un centinaio di metri di dislivelllo in tutto, con finale pedalabile su un mezzacosta bello esposto.
Ritorniamo nel patrio suolo dal Col du Saboulè (2460 m) che al contrario dei precedenti valichi si affaccia sul vallone dei Bagni di Vinadio. Una breve sosta presso una casermetta poco sotto il colle e via su una delle più monumentali carrozzabili mai costruite dal genio militare. Per arrivare al passo Tesina la strada è in condizioni perfette e presenta solo due metri non ciclabili a causa di un paio di massi franati; faccio presente che in questo tratto l'esposizione non ammette errori e la minima imprecisione di guida potrebbe risultare fatale, attenzione...!!!
La militare scavata nella roccia
Giunti al passo Tesina (2400 m) ci riaffacciamo sulla valle di Sant'Anna e affrontiamo l'ultima impegnativa discesa dal fondo abbastanza sconnesso. Transitiamo sulle sponde del Lago di Sant'Anna (2167 m) e arriviamo al Santuario chiudendo infine con 2 km di asfalto l'anello.

Per scaricare la traccia GPS (in formato GPX) e vedere la mappa del percorso clicca su:
Dati del giro:

Anello Bivio (1850 m) - colle della Lombarda - Testa Grossa del Caval - laghetto del Colle di Sant'Anna - Passo di Sant'Anna - col du Lausfer - Laghi Lausfer - Col du Saboulè - passo Tesina - Lago di Sant'Anna - Santuario di Sant'Anna - Bivio (1850 m)

Presenze: Bobo, Munch

Quota di partenza: 1850 m (bivio Lombarda - Sant'Anna)

Quota Max: 2460 m (Col du Saboulè)

Disl.: 1150 m

Ciclabilità salita: 90%

Ciclabilità discesa: 99%

Difficoltà: BC+/OC

Sviluppo: 25 km

Bo


Aggiornamenti:
  • 26 Settebre 2010
Itinerario in ottime condizioni, ripetuto integralmente durante la gita sociale del Gruppo MTB CAI Savona (21 partecipanti) aggiungendo al percorso originale anche la salita al Passo di Bravaria.
Per vedere le foto della giornata clicca su:
Foto

Bo

3 commenti:

figofix ha detto...

Grande giro...anche se purtroppo oggi (29/07/09) ho provato solo la prima parte (son dovuto partire da Vinadio).

Volevo solo aggiornare chi lo volesse provare che:
a) la seconda parte del traverso che porta alla lombarda è interessata in più punti da un po' di materiale franato, che potrebbe a volte rendere un po' complicata la ciclabilità. (L'altra faccia della medaglia è che il materiale franato non dovrebbe consentire il trasito di barbari motorizzati!);
b) la discesa sulla GTA verso il lago del colle di sant'anna può risultare di difficile ciclabilità per tutti coloro che non sono OC
c) arrivando dall'alto al lago del colle di sant'anna si evita il tratto di ex militare praticamente non ciclabile che parte dal Sanuario.
Complimenti agli Autori!

ernesto ha detto...

gran bel giro , ambiente magnifico , forse un po troppo traffico pedonale sull'anello dei laghi di sant'anna
Salita pedalabile a tratti impegnativa per il fondo sconnesso
La salita alla Lombarda ora è interamente pedalabile (come il traverso dal Colle Saobulè al passo Tesina)
Un paio di passaggi molto impegnativi in discesa sul Gta verso i laghi ma si può agevoltemte passare con la bici al fianco
Grazie come la solito

MTB Cai Novi ha detto...

Bellissima escursione! Tutto perfetto salvo il fatto che forse la ciclabilità in salita è leggermente inferiore rispetto alla descrizione ma tutto sommato le strade sono in perfette condizioni, anche l'ultimo traverso esposto al passo Tesina ora è tutto pedalabile. Ancora un paio di lingue di neve che non ostacolano la gita...

Foto qua: https://picasaweb.google.com/maxgastaldi/AnelloDiSantAnnaELacsDuLausferValleStura

ps. abbiamo trovato un paio di deviazioni per "palati fini" che evitano l'asfalto sopra e sotto il santuario... non molto filanti. Per intenditori :-)

I contenuti del sito sono di proprietà di cicloalpinismo.com e sono protetti dalla normativa vigente sui diritti d'autore. Ogni riproduzione parziale o totale dei testi, delle immagini e dei video è assolutamente vietata, salvo autorizzazione. E’ vietato, inoltre, l’uso dei file per fini commerciali e comunque per fini diversi dall’uso personale. Ogni abuso sarà perseguito ai sensi della normativa vigente.
Gli autori non garantiscono l'esattezza e l'esaustività dei testi (itinerari, tracciati, tracce GPS ecc...) e non si assumono alcuna responsabilità su eventuali incidenti, inconvenienti o qualsivoglia infortunio che possa derivare dall'uso o dall'interpretazione delle informazioni divulgate sul sito. Le percentuali riguardanti la ciclabilità dei percorsi sono puramente indicative e assai soggettive ...