venerdì 18 maggio 2007

Colle Varirosa

Valle Stura di Demonte

La “fioca” non c'è più e quindi via le putrelle e largo alla sempre fedele due ruote.
Meta della mattinata un bel classico, fatto tante volte in salita ma di cui non conosco ancora la discesa su Sambuco, che è stata recentemente ripristinata.

... colle Varirosa ... pronti ... via!!!
La giornata è buona e si inizia a pedalare alle 9 dal parcheggio antistante il Forte Albertino di Vinadio in direzione vallone di Neraissa (sx idrografica dello Stura).
Una bella salita asfaltata conduce dopo circa 5 Km a Neraissa Superiore dove poco prima dell'abitato si stacca a sinistra una carrozzabile militare sterrata. Senza possibilità di errore risaliamo la militare che si presenta con un fondo molto buono, la pendenza è ovviamente costante; ne risulta una pedalata piacevolissima e proficua in termini di dislivello guadagnato tanto che alle 10,35 siamo già in cima al colle Varirosa.
video
Breve sosta di rifornimento alle casermette in cima al Colle prima di iniziare la discesa.
Il sentiero si presenta subito benissimo, abbastanza largo, pendenza modesta, fondo perfetto, vista spettacolo su tutta l'alta Valle Stura e su Sambuco che appare piccolo piccolo giù in fondo.
Dopo un bel panoramico traverso tra i prati, iniziano i tornanti la cui pendenza rimane modesta fino al successivo traverso di una pietraia ( che risulta essere molto esposto ma ottimamente messo in sicurezza e assolutamente praticabile per tutti (per i meno sicuri consigliato scendere e spingere la bici... tanto è breve...).
Piccole dosi di "tecnico"...
... e sentieroni inerbiti vista Sambuco
Si ricomincia coi tornanti tra i prati fioriti....che spettacolo!!!! In breve tra il tripudio generale si giunge alla borgata S.Anna (1492 m) dove poco prima dell'abitato svoltiamo a destra seguendo il sentiero segnato "Nove Borgate" (giallo-rosso) che dopo una breve salita scende con dei secchi tornanti sulla GTA del Vallone della Madonna tra il monte Nebius e il Bersaio
In breve siamo a Sambuco dove, unica nota negativa della giornata Bartolo è chiuso, quindi niente birra ..., ritorniamo a Vinadio per statale e all'una siamo dalle macchine;
che dire ...!!! Gran giro...!!!
Finalino sotto il Bersaio
Varianti: Dal colle Varirosa girando a sx (pallina), sulle tracce di una vecchia mulattiera, si può salire sulla cima del monte Autes 2286 m (a Sx) e ritornando sui propri passi su quella del monte Varirosa 2275 m (a Dx) seguendo il filo di cresta; per tracce si ritorna al colle di partenza passando per un baraccotto.
Bobo

Per scaricare la traccia GPS (in formato GPX) e vedere la mappa del percorso clicca su:

Dati del giro:

Presenze: Bobo, Roberto, Panna

Quota di partenza: 904 m (Vinadio)

Quota Max: 2015 m (Colle Varirosa)

Disl: 1165 m

Ciclabilità salita:100%

Ciclabilità discesa :99%

Difficoltà:  MC/BC
                M1-T3-E2
 


Sviluppo: Km 30
  • Aggiornamenti - Varianti - Sentieri associati

  19 Agosto 2007 - Giro del Bersaio

  30 Luglio 2009 - Viol des Fiour - Neraissa - Varirosa


  • 14 Luglio 2013
Salita invariata in ottime condizioni. Per la discesa vale lo stesso discorso, fondo perfetto, non una pietra sul sentiero compreso il traverso esposto che ora appare decisamente più facile e largo di come ce lo ricordavamo. I tornanti che immettono nel Vallone della Madonna tutti da guidare sembrano fatti col compasso; invece di tornare per la bitumosa statale optiamo per la strada di servizio sulla dx idrografica dello Stura, prima sterrata poi asfaltata ma con traffico praticamente assente fino a Vinadio. 
Bobo
 
... il traverso oggi ...

3 commenti:

Stex84 ha detto...

Sempre un ottimo giro per evitare un po' di bitume da vinadio si può salire al forte neghino con 4 km di salita poi un po' di discesa divertente... Si giunge in località lente da li in sentiero ti riporta sulla strada per neraissa. Una volta a varirosa la discesa e come descritto tranquilla...niente di che facile facile ma sempre bella.

chia82 ha detto...

18/10/2013 Discesa bellissima e sentieri in ottime condizioni.
Molto divertente!

Massimiliano "Gas" ha detto...

Fatto sabato scorso con un bel gruppetto di amanti della zona. Percorso breve ma gratificante adatto per questo periodo di instabilità meteo. Il traverso con fondo smosso si presenta ancora abbastanza sistemato, c'è un solo tratto molto corto (quello finale) dove occorre prestare massima attenzione con bici al fianco...

qua trovate la traccia completa con rientro da Sambuco a Vinadio per sterrata e strada secondaria

http://maxgastone.altervista.org/gps_piemonte/vallestura_collevarirosa_280614.zip

I contenuti del sito sono di proprietà di cicloalpinismo.com e sono protetti dalla normativa vigente sui diritti d'autore. Ogni riproduzione parziale o totale dei testi, delle immagini e dei video è assolutamente vietata, salvo autorizzazione. E’ vietato, inoltre, l’uso dei file per fini commerciali e comunque per fini diversi dall’uso personale. Ogni abuso sarà perseguito ai sensi della normativa vigente.
Gli autori non garantiscono l'esattezza e l'esaustività dei testi (itinerari, tracciati, tracce GPS ecc...) e non si assumono alcuna responsabilità su eventuali incidenti, inconvenienti o qualsivoglia infortunio che possa derivare dall'uso o dall'interpretazione delle informazioni divulgate sul sito. Le percentuali riguardanti la ciclabilità dei percorsi sono puramente indicative e assai soggettive ...