venerdì 8 agosto 2008

Anello dei Laghi di Roburent

Valli Stura e Ubayette

Anello bellissimo e molto conosciuto per la bellezza dei suoi panorami; ritorniamo nuovamente in questi luoghi per provare la discesa su Argentera di cui avevamo spesso sentito parlare con pareri discordanti ...risultato... anche questa volta scontato, ci è piaciuta tantiiiisssimoooo!!!!!!
... lago sup. di Roburent ...

Partiamo da Argentera con una sgambata su asfalto fino al Colle della Maddalena (1996 m) dove scendiamo, direzione Francia, per alcune centinaia di metri fino a trovare sulla nostra destra una bella sterrata (parcheggio) per il Col de la Gypière (balise). La strada sale tranquilla e costante, la vista spazia su tutta la valle dell'Ubayette e sulle "nostre cime" scialpinistiche. In breve raggiungiamo delle malghe, dove abbandoniamo la sterrata per concederci un pò di sano, e questa volta abbastanza agevole, portage puntando dritti il pratone. Con meno di 250 mt di dislivello e 25 minuti siamo sul Col Rémy (2552 m), splendido balcone sulle cime di Meyna e Sautron.
Impegnativa discesa del Col Rémy
Dal colle affrontiamo la discesa che dà sull'ampio vallone che porta al colle delle Munie e al col Gypière d'Oronaye; la traccia risulta subito molto impegnativa per tecnicità, esposizione e per le tante pietre presenti sul sentiero, ma sono solo 200 m circa di dislivello.
Arrivati all'intersezione del sentiero con quello proveniente da St.Ours, prendiamo a destra e saliamo il bel sentiero ciclabile fino al Col de la Gypière d'Oronaye (2482 m).
In questo luogo non possiamo non rivolgere un pensiero al mitico Pierriccardo, fonte inesauribile di idee cicloalpinistiche, che lo scorso inverno proprio sopra le nostre teste durante l'ascesa del Bec du Lievre con il suo snow è rimasto vittima di una slavina.
Sotto l'Oronaye
Proseguiamo direzione lago dell'Oronaye; la discesa sul sentiero, già descritto in precedenti recensioni, non è mai stata in così perfette condizioni. Si arriva quindi all'ultima salita della giornata, quella del Colle di Roburent (2496 m) sul solito impegnativo e bellissimo sentiero sempre tutto ciclabilissimo.
Al colle di Roburent ci affacciamo sul primo dei tre laghi e ci accorgiamo che qualcuno ha un po' manomesso di fresco il nostro "paradiso della mtb d'altura" ...come lo aveva definito Roby in una delle nostre precedenti descrizioni...
Intorno ai laghi non c'è più quella sottile striscia di sentiero che poco impattava su un ambiente come quello, al suo posto c'è una stradaccia malfatta, neanche troppo larga, che sicuramente oggi ci faciliterà parte del percorso, ma che in previsione futura probabilmente renderà un inferno la discesa (Se passate di lì diteci come evolve la situazione nei commenti in fondo, grazie...).
La stradaccia secondo noi dura poco...altro che pendenze costanti!!!
Per la cronaca troveremo il colpevole a quota 2160 m, un apparentemente innocuo escavatorino, piantato in mezzo al vecchio sentiero .....speriamo si sia rotto ma ci credo poco!!!!
Lamentele a parte i tre Laghi sono sempre lì bellissimi e la stradaccia ci velocizza solo i tempi per goderseli. Proseguendo oltre l'ex sentiero comunque non è uno scherzo, in alcuni punti è ripidissimo e sembra di essere sulle uova (....chissa alla prima pioggia!!!) .
Il traverso prima della Tinetta
Dopo quota 2160 scendendo dalla bici non più di una volta arriviamo a una malga; da qui in poi il sentiero è veramente impegnativo a parte il bellissimo traverso che porta alla Tinetta (2026 m). Poi, con poco più di 300 m di dislivello su infiniti esposti e ripidi tornanti, arriviamo nella piazzetta della chiesa di Argentera.
Personalmente è stata una delle più impegnative e tecniche discese fatte in zona, i metri fatti a piedi sono stati veramente pochi e ....adrenalina a mille....

Dei quattro che eravamo la discesona ne ha soddisfatti solo tre....ecco forse i perchè dei famosi pareri discordanti....comunque grandissima cicloalpinistica!!!!
Bobo
video
Il video della sagra del tornante...

Per scaricare la traccia GPS (in formato GPX) e vedere la mappa del percorso clicca su:
Dati del giro:

Anello Argentera - Colle della Maddalena - Col Rémy - Col de la Gypière d'Oronaye - Colle di Roburent - Tinetta - Argentera

Presenze: Bobo, Roberto, Rino, Luca

Quota di partenza: 1690 m (Argentera)

Quota Max: 2552 m (Col Rémy)

Disl.: 1265 m

Ciclabilità salita: 85%

Ciclabilità discesa: 97%

Difficoltà: BC/OC
               M3-T3(T4)-E2



Sviluppo: 27,5 km

  • Aggiornamenti - Varianti - Sentieri associati

23 Luglio 2007 - St. Ours col Gypiére di Oronaye e col Roburent


3 Settembre 2009 - Giro dell'Oronaye


19 Settembre 2010 - Giro dell'Auto Vallonasso


8 Ottobre 2010 - Giro del Monte Soubeyran 


8 Agosto 2011 - Col Sautron e giro della Meyna

  30 Luglio 2013 - Tour e vetta del Monte Viraysse (2838 m)

2 commenti:

Marcello ha detto...

Bellissimo sito e bellissime gite ragazzi, complimenti.
Vorrei contattarvi per un mio progetto.
Mi scrivete per favore a marcello.gribaudo@gmail.com
Grazie e ciao.

Marcello

Daniel ha detto...

Bellissimo giro!
Affrontato la scorsa estate, unisce bellissimi sentieri a paesaggi spettacolari!
Consigliatissimo ai bikers con un minimo di esperienza, specialmente per la discesa finale!

I contenuti del sito sono di proprietà di www.cicloalpinismo.com e sono protetti dalla normativa vigente sui diritti d'autore. Ogni riproduzione parziale o totale dei testi o delle immagini è assolutamente vietata, salvo autorizzazione.
Gli autori non garantiscono l'esattezza e l'esaustività dei testi (itinerari, tracciati ecc...) e non si assumono alcuna responsabilità su eventuali incidenti, inconvenienti o qualsivoglia infortunio che possa derivare dall'uso o dall'interpretazione delle informazioni divulgate sul sito. Le percentuali riguardanti la ciclabilità dei percorsi sono puramente indicative e assai soggettive ...